Grazie don Giorgio

La notizia che siamo lieti di annunciarvi riguarda il nostro caro defunto parroco don Giorgio Farè che, ancora in vita, ha deciso di lasciare tutti i suoi averi terreni alla nostra parrocchia. Una parrocchia che lui ha tanto amato .

Nei suoi anni di malattia prima che questa prendesse il sopravvento su tutto il suo corpo, ma sicuramente non sul suo animo e sui suoi sentimenti, il nostro caro don Giorgio ha manifestato il desiderio di lasciare ancora qualcosa di lui a tutti noi e lo ha fatto anche pensando a suo fratello Marco a cui noi tutti abbiamo sempre voluto bene e abbiamo ancora oggi nei nostri cuori.

L’ eredità di don Giorgio ammonta a  circa 85.000 euro.

Questa importante eredità monetaria ci ha permesso di ridurre notevolmente i debiti ancora in essere, principalmente legati ai lavori di adeguamento della nostra chiesa. Oggi abbiamo una situazione debitoria che ci vede con un saldo netto negativo di conto corrente di circa 30.000 euro, considerando anche alcuni lavori già effettuati, come diverse riparazioni negli appartamenti di proprietà della parrocchia, ma non ancora pagati.

Grazie

Un ricordo di Don Erminio

La morte di don Erminio Pozzi, sacerdote tra noi dal 2007 al 2016, ci ha colpitocome una notizia certamente non del tutto inattesa, eppure difficile da accettare:

lo avevamo visto, nell’ultimo periodo di presenza in parrocchia, provato ma non sopraffatto
da una malattia crudele, che gli impediva di usare correttamente
la parola, ed in tanti lo avevano visitato da

quando si era trasferito presso la Sacra Famiglia di Cesano Boscone, in mezzo ai malati e sofferenti, povero
tra i poveri. Ma don Erminio in realtà ci aveva già da tempo accompagnato a questo momento, testimoniando con tutto il suo essere, e sino in fondo, il vangelo della vita eterna, l’orizzonte di misericordia che è preparato per tutti, ovvero il ritorno nella casa del Padre. Lo aveva fatto nell’ultima fase, è vero, con i gesti e con gli scritti, ma nel profondo tutto quel che faceva è stato narrazione
della gratuita grazia di Dio, che non lascia mai nessuno solo, in nessuna condizione si trovi. Don Erminio
è stato tanto grato a Dio per ciò che la vita gli ha donato (gli incontri, prima di tutto, le esperienze
pastorali, la bellezza del creato, la felicità delle piccole cose) e contemporaneamente è sempre stato libero dall’ansia di possedere, di tenere per sé, e per questo profezia di un giorno in cui ogni lacrima sarà asciugata. Ce lo ricordiamo in chiesa, a pregare, in confessionale, nelle tantissime visite ai poveri, agli anziani ed ai malati, al campo di via Negrotto, nell’attenzione per i più piccoli (soprattutto, per quelli che stavano “sulla soglia”), come predicatore eccezionale, devoto a Maria.
Ci ricordiamo soprattutto il suo sorriso, la sua carezzaconsolatrice, il suo ministero di prete veramente
ambrosiano. Proveremo, nel prossimo numero, a raccogliere qualche testimonianza di ciò che ha fatto in
mezzo a noi; per il momento, iniziamo a rileggere qualche sua riflessione (sono tantissime quelle affidate
ai bollettini parrocchiali, non solo a S. Martino) ed a rivederlo in alcune immagini.
Benediciamo il Signore per il dono che è stato per noi e facciamo memoria del suo magistero amoroso. Che
si è rivolto a tutti e rimane parte della storia di ognuno.

 



Mantello

La gioia del Vangelo è propria di chi, avendo
trovato la pienezza della vita, è sciolto, libero,
disinvolto, non timoroso, non impacciato.

leggi Mantello

Newsletter


Categorie

Parrocchia S. Martino in Villapizzone

Piazza Villapizzone 10 - 20156 Milano
telefono e fax 0239448397

Parroco

  Don Marco Carzaniga

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.


Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi